ATNews - Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero -  Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero

Il Piemonte, le sue Eccellenze, la sua Cucina: Baci di dama

Nuovo appuntamento con la rubrica di cucina piemontese nata dalla collaborazione tra Atnews e LIBRICETTE.eu.

Le ricette sono fornite dagli autori di LIBRICETTE.eu e riguardano sia piatti della tradizione, sia ricette realizzate con materie prime tipiche del territorio.

Quanto sopra ha lo scopo di esaltare l’identità enogastronomica della regione e di diffondere cultura relativa alla storia delle famiglie piemontesi, ognuna delle quali ha la sua versione di un piatto tradizionale.

Relativamente ai prodotti tipici, attraverso l’utilizzo nelle ricette, gli stessi saranno esaltati e portati all’attenzione del pubblico.

 

BACI DI DAMA CON NOCCIOLE E CON CACAO

Autore: Anna Laura Mattesini, autrice di LIBRICETTE.eu

Blog: EAT PARADE BLOG

Per accompagnare il caffè, o il tè del pomeriggio, niente di meglio dei baci di dama.

Conoscete i baci di dama? Sono nati nella metà dell’800, forse per accontentare un desiderio di Vittorio Emanuele II, o sono stati creati ancora prima dai pasticceri di Tortona?

Qualunque sia la loro origine, hanno ottenuto il riconoscimento di Prodotto Agroalimentare Tradizionale della regione Piemonte.

Io ho voluto provare le varianti con nocciole e con cacao.

INGREDIENTI PER 12 PEZZI

300 g di burro (più una noce per sciogliere il cioccolato),

300 g di farina,

300 g di zucchero,

300 g di mandorle e nocciole spellate,

10 gr. di cacao per la versione “scura”,

50 di cioccolato fondente, un pizzico di vaniglia in polvere.

PROCEDIMENTO

Tritate molto finemente le mandorle e le nocciole insieme allo zucchero col mixer (attenzione: fermatevi prima che producano olio).

Ammorbidite 300 gr. di burro ed impastatelo con 300 gr. di farina, lo sfarinato di mandorle e nocciole e la vaniglia.

Dividete in due parti ed aggiungete il cacao ad una metà.

Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere due impasti compatti a forma di palla, e mettete a riposare in frigorifero per qualche ora, avvolti in pellicola alimentare.

Togliete la pasta dal frigorifero e ricavate tante palline della dimensione di una ciliegia; mettetele sulla teglia coperta di carta da forno schiacciandole leggermente.

Ripassate in freezer per un’ora. Il passaggio in freezer serve ad evitare che si allarghino troppo in cottura: questo può avvenire se il burro non è ben solidificato, o se la cottura è prolungata.

Cuocete a 160°C per 10 minuti, finché risulteranno dorate (togliendole dal forno risulteranno ancora molli); lasciate raffreddare ed unite a due a due col cioccolato precedentemente sciolto a bagnomaria  con poco burro, quindi mettete a raffreddare.