ATNews - Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero -  Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero

Canelli, aggressione in pizzeria

Un grave episodio di aggressione è successo ieri a Canelli, dove un giovane pizzaiolo è stato colpito da una bottigliata in testa durante il lavoro.

Non si conoscono ancora i motivi che hanno spinto il 34enne enotecnico a entrare nei locali de “La Casa della Pizza”, in pieno centro cittadino e assalire il ragazzo con tutta la sua furia causandogli seri danni al volto per poi scappare a gambe levate. All’aggressione erano presenti molti clienti, rimasti sbigottiti davanti all’accaduto. Dopo pochi minuti sono intervenuti i carabinieri del paese, richiamati dalle urla e dalla confusione, che hanno rintracciato, grazie alle testimonianze, il responsabile del gesto.

Il giovane 22enne è stato portato e accompagnato in ospedale ad Asti dove gli sono stati diagnosticati tagli e ferite su testa e viso, con una ferita profonda sopra l’occhio che fortunatamente senza danni permanenti.

Per l’assalitore invece è scattata la denuncia per aggressione, e potrebbe esserci anche l’aggravante dell’uso dell’arma impropria. I carabinieri del comando canellese, nelle prossime ore interrogheranno l’uomo, per capire cosa lo abbia spinto a rendersi protagonista di un raptus così violento.