ATNews - Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero -  Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero

Astimusica e impegno civile: la presenza di Libera sull’area del festival

Procede la raccolta fondi per il progetto di Cascina Graziella.

Ogni sera, in coincidenza con i concerti a ingresso libero di Astimusica, sono numerosi i cittadini che si fermano al banchetto di Libera. I volontari dell’associazione illustrano attività e progetti che svolgono sul territorio e destinano il ricavato della vendita dei gadget (magliette, shopper, cappellini, bracciali con marchio di Libera) al recupero dell’immobile di Moncalvo, bene confiscato alla mafia.

“Ringraziamo gli astigiani per la loro attenzione: a fine festival renderemo nota l’entità dei fondi raccolti” commenta Isabella Sorgon, referente provinciale, che ricorda: “Cascina Graziella, attraverso un intenso e sempre più convinto impegno di Libera, della prefettura, delle associazioni, di imprenditori, fondazioni bancarie e soprattutto con la crescente partecipazione e generosità della cittadinanza, diventerà entro il 2018 una comunità per donne con problemi di violenza e di dipendenze”. La cascina moncalvese è affidata all’Associazione Rinascita e intitolata a Graziella Campagna, giovane vittima di mafia.

Il punto informativo di Libera funzionerà ad Astimusica domani, in occasione del concerto dei Soul System, e domenica, quando arriverà Antonella Ruggiero.

Attivo in piazza Cattedrale è anche lo stand di Iren Luce Gas e Servizi.
Personale di accoglienza e responsabili commerciali sono a disposizione dei visitatori per promuovere i servizi rivolti al pubblico e i prodotti evoluti di risparmio energetico, come i kit led che, pensati per un rinnovo del “parco lampadine” di un’abitazione, consentono, a fronte di un mini costo diluito in bolletta, un risparmio di energia fino al 90% rispetto alle lampadine tradizionali e fino al 40% di quelle a basso consumo. C’è poi la Smart MEM, una soluzione innovativa adottata sempre più spesso nelle case degli italiani che, grazie a un dispositivo intelligente, consente di rilevare in ogni istante i consumi elettrici dell’abitazione ed evitarne le inefficienze. Infine l’offerta Casa SenzaPensieri offre ai clienti una soluzione innovativa di assistenza per la casa.
A disposizione dei visitatori anche gadget e prodotti omaggio.

La presenza dello stand in piazza Cattedrale si inserisce nel quadro più ampio di supporto di Iren, anche quest’anno tra gli sponsor del festival, organizzato da Comune e Asp, insieme a Banca di Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, AEC, La Stampa.